GIULIANO FERRARI. GRAND TOUR

 

 

Il 14 ottobre alle ore 18 presso BAG GALLERY di Parma inaugura la mostra Grand Tour dall’omonimo progetto del fotografo Giuliano Ferrari.

Un percorso che prende avvio dall’idea del viaggio lungo l’Europa che vedeva l’Italia come una delle mete più importanti. Una tradizione iniziata nel XVII secolo, un viaggio di formazione, di conoscenza, un’assimilazione fatta di studio e contatto diretto con la storia Europea, con i reperti a cielo aperto, per ricostruire un racconto culturale, quasi iniziatico.

Giuliano Ferrari parte da tale tradizione per modificarne le tracce restituite. Abbandona la matita e la carta, mezzi spesso utilizzati per appuntarsi luoghi e esperienze, per accogliere un Iphone, un mezzo veloce attraverso cui guardare il mondo, come fosse qualcosa da scomporre a pezzi, parole buone per una nuova narrazione. Non sono solo i monumenti a interessare Ferrari, ma anche un camion fermo in un parcheggio, un murales su un muro, passanti in luoghi difficilmente riconoscibili, l’anonimato della provincia. Un viaggio in Italia lungo due binari: la storia dell’arte e dell’architettura mischiata con intelligente leggerezza a strade senza nome, giostre in disuso, distese bianche di neve che cancella ogni riferimento geografico, come in una voluta perdita di direzione.

Giuliano Ferrari è un fotografo professionista, che conosce bene il mezzo, ma che si concede la libertà di rifiutarlo per provare a confrontarsi con l’accumulo di immagini contemporanee. Accetta la sfida di un progetto che abbia un corpo unitario, che possa diramarsi come un vero racconto. È come se sfidasse lo sgretolarsi della memoria di immagini caricate sui social e dimenticate dopo pochi secondi di notorietà digitale. Adotta un mezzo veloce, pensato per una condivisione immediata, per costruire una storia fatta di tempi lunghi, una testimonianza simile agli appunti su carta, tracciati con una matita. Ma in questo caso le immagini sono a colori, una cromia satura, quasi a ribadire la durata temporale, l’ostinata sopravvivenza al di là del mezzo. Ferrari si confronta direttamente con un immaginario iconografico che è quello di Instagram, di Facebook, gioca con filtri predefiniti in modo che il riferimento sia esplicito. Porta alle estreme conseguenze un linguaggio per andare oltre all’effetto puramente estetico e cercare di capire quello che rimane: l’immagine e il suo significato, l’immagine e il suo tempo.

GIULIANO FERRARI. GRAND TOUR

Parma, BAG GALLERY (Borgo Ronchini 3)

15 ottobre – 13 novembre 2016

Orari: da giovedì a domenica

16.00 – 21.00

su appuntamento – T +39 338.1404626

Ingresso libero

 

Informazioni:

BAG GALLERY PARMA

Borgo Ronchini 3

43121 Parma

+39 338.1404626

bag.gallery.parma@gmail.com

www.bag-gallery.com

 

BDG press / BILDUNG Inc.

Info: relationship.bdg@bildung-inc.com

BAG GALLERY

> Parma: Borgo Ronchini 3

> Pesaro: Via Passeri 95

email: bag.gallery.parma@gmail.com

email: bag.gallery.pesaro@gmail.com

  1. +39 338.1404626| T. +39 366.1977633

 

press services

BILDUNG Inc.

relationship.bdg@bildung-inc.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*